I numerosi benefici del Ghee, alimento “sacro” nella medicina tradizionale indiana Ayurveda!!!

Ciao a tutti!!! Oggi voglio parlarvi di un alimento un po’ diverso dal solito! Io sono molto appassionata dell’ayurveda, della medicina tradizionale indiana e dell’alimentazione usata nella loro cultura! Diversi sono i benefici dei loro alimenti e la combinazione alimentare per ogni persona e temperamento; e questo Ghee ha davvero molte sostanze nutritive! Andiamo a vedere cos’è e come si può usare sia come alimento che come medicamento!

Ghee

 

Il Ghee non è altro che un burro chiarificato, diverso ovviamente da quello che troviamo al supermercato, questo viene lavorato secondo la tradizione Ayurvedica ed è molto utile sia in cucina per far passare diverse problematiche nel nostro corpo ma anche come impacco esterno per aiutare il nostro corpo a guarire da diverse problematiche!

Il Ghee (o Ghi) è un burro chiarificato prodotto dal comune burro non salato, dopo averlo scaldato a fuoco lento per eliminare la parte acquosa, le proteine e il lattosio, rimane il grasso puro senza altre sostanze! Viene considerato un ringiovanente (rasayana) in quanto agisce sul sistema nervoso nutrendolo, essendo molto ricco di vitamine A-D-E-K è utile per prevenire e contrastare le lesioni ossidative nel corpo. Contiene inoltre acido linoleico e acido butirrico che contengono proprietà antitumorali. Usato nella preparazione dei cibi facilita la digestione, l’assorbimento e l’assimilazione degli alimenti. E’ il migliore equilibratore di agni (fuoco digestivo) dal quale dipende il corretto funzionamento dei singoli organi. Lubrifica il tessuto connettivo e rende il corpo più flessibile. L’Ayurveda senza Ghee non è nemmeno pensabile. Il Ghee è facilmente digeribile e spegne i bruciori dello stomaco. È assorbito facilmente dall’intestino per affluire direttamente alle cellule del corpo; aiuta a bilanciare lo stress e il nervosismo degli uomini del nostro tempo. È usato per la produzione di cosmetici e di preparati ayurvedici. II Ghee insieme all’acqua è la cosa più importante per la purificazione del corpo.

Ma è grasso!!!

Si, in effetti è puro grasso al 100% ma il ghee  non rappresenta  un rischio, in quanto i grassi in esso contenuti sono per la maggior parte a catena corta e vengono utilizzati velocemente dal corpo e quindi non immagazzinati, inoltre il colesterolo LDL è presente  nella caseina del burro che durante la preparazione del ghee viene rimossa. E’ quindi un ottimo grasso per cucinare, è il mezzo migliore per favorire l’assorbimento da parte dell’organismo di vitamine liposolubili, minerali e oligoelementi. Tradizionalmente il ghee viene mescolato a sostanze medicinali per aumentarne l’assorbimento a livello intestinale. E’ considerato anupana, cioè un “veicolo”.infatti le erbe amalgamate con il grasso ghee attraversano più velocemente la barriera cellulare che è composta da un doppio strato lipidico. Il ghee ha la capacità di trasportare le propretà medicamentose delle erbe e minerali in tutti e sette i tessuti,non sovraccarica il fegato come fanno gli altri oli e grassi,ma rinforza. È un ottimo tonico, agisce sul midollo osseo, tessuto nervoso e il cervello. Stimola l’intelligenza e la percezione,funge da tonico ringiovanente per la mente e il sistema nervoso.

PER CHI E’ INDICATO:

E’ indicato per le persone che soffrono di insonnia, stitichezza, bruciori di stomaco, problemi di fegato, obesità, ritenzione idrica, persone che hanno muco in eccesso. Rafforza il cervello e il sistema nervoso ed è considerato un Rasayana (sostanza che allunga la vita) proprio perché agisce sul tessuto nervoso (Dhatu Majja) nutrendolo. Migliora l’intelligenza, la comprensione, la memoria, il potere della vista e anche la voce. Rafforza il fegato e i reni. È il miglior tipo di grasso per il corpo e in assoluto è il migliore per il fegato. Sana le ulcere gastrointestinali ed è indicato nelle coliti. Allevia la febbre cronica, i disordini del sangue ed è utile per la disintossicazione. Equilibra Agni o fuoco digestivo, da cui dipende la salute dei singoli tessuti e dell’intero organismo. Lubrifica il connettivo e rende il corpo più flessibile. Esternamente è nutriente per la pelle e facilita la guarigione delle ferite. È lenitivo per gli occhi: ottimo per la vista debole, per la fotofobia e tutte le infiammazioni (da mettere direttamente sull’occhio).

MODALITA’ DI APPLICAZIONE PER VIA INTERNA:

Utile contro ulcera, gastrite, evacuazione frequente, feci poco formate. Sciogliere il ghee in un po d’acqua calda e bere il mattino a digiuno, 20′ prima di colazione. Come pronto soccorso per bruciori di stomaco: mezzo cucchiaino con acqua calda.  Assunto con eguale quantità di miele aiuta la vista.  Allevia gonfiori e stitichezza. Viene usato inoltre per la preparazione di molti piatti, sostituito al classico burro o all’olio che usiamo in cucina! Consigliato usarne 1-2 cucchiaini al giorno non di più! Ci sono dei piatti che vanno benissimo preparati con il GHEE per combattere appunto gonfiori addominali e infiammazioni! Vi metterò la ricetta se vi farà piacere in uno dei prossimi articoli! Voi potete già usarlo nelle vostre pietanze!

UTILIZZI PER VIA ESTERNA:

Agisce in vari modi: si può usare per massaggi, impacchi; viene usato anche il Ghee medicato, cioè preparato e miscelato a varie erbe per fare impacchi curativi su vari disturbi! Da avere in dispensa sempre e da usare come anti-infiammatorio! E’ molto potente in questo senso, lo si fa sciogliere a bagno maria e lo si applica su un’infiammazione, lasciandolo in posa anche tutta la notte. Ottimo in caso di ragadi anali, emorroidi, congiuntiviti, eruzioni cutanee, eritemi, scottature solari ecc. Gli impacchi sono adatti per strappi muscolari, contratture, tendinite ed infiammazioni. Ottimo coadiuvante nella cura di stipsi, per l’ulcera gastrica, condizioni febbrili ed infiammatorie, negli stati anemici (si aggiunge al latte)diventa un ottimo ricostituente, oppure da utilizzare negli alimenti come riso basmati e ghee. Ottimo contributo nelle digestioni difficili, spalmato in piccola quantità all’interno delle narici per sedare l’emicrania.  È decisamente da preferire anche per friggere, rispetto agli oli di semi ricchi di acidi grassi polinsaturi, che con le alte temperature si frammentano facilmente in pericolosi radicali liberi.  Infatti è utilizzato nella ristorazione di alto livello per la facile digeribilità. Il ghee andrebbe preparato in casa, anche se lo possiamo trovare già pronto nei negozi bio.

COME FARE IL GHEE IN CASA:

  • Prendete un panetto di burro non salato e fatelo sciogliere in una padella dal fondo spesso a fiamma molto bassa
  • Quando il burro inizia a sciogliersi assume un colore opaco e chiaro, una volta che è tutto liquefatto inizia a produrre una schiuma bianca (la parte grassa e umida del burro) che galleggia in superficie ( se avete il termometro potete misurare quando arriva circa a 100 gradi)
  • Cominciate quindi a togliere dalla superficie la schiuma che si forma, con delicatezza senza toccare il fondo della pentola
  • Quando il liquido appare completamente trasparente, si rimuove ancora un po’ di schiuma che si forma, finchè non rimane il liquido completamente trasparente e color oro, si filtra poi con una garza di cotone nei vasetti

Si lascia raffreddare ed il vostro Ghee è pronto! Va conservato a temperatura ambiente, deve essere biondo e profumato! Può rimanere fuori dal frigo, e una volta freddo si addenserà. Più invecchia meglio è quindi non ha scadenza, lo si tiene in luoghi bui, in dispensa. Non va in frigorifero!

Se lo preparate in casa scegliete un burro biologico di base senza sale, altrimenti se lo comprate preferite lo stesso quello del negozio biologico preparato secondo la tradizione Ayurvedica!

Spero questo post vi sia piaciuto e vi sia stato utile! Per qualsiasi domanda scrivetemi! A presto,

Jessica xx

 

4 pensieri su “I numerosi benefici del Ghee, alimento “sacro” nella medicina tradizionale indiana Ayurveda!!!

  1. salve jessica sono gilberto ho 58 anni sono alto1.95 peso 115kg soffro di diabete mi curo solo con cannella da 360 mg 2 o 3 volte al di volevo chiderle siccome 12 anni fa per bruciarmi dei capillari mi anno procurato delle ulcere sul piede dx sopra dorso ho provato un po di tutto il naturale calendula argento colloidale ho sentito dire da una persona che si e recata in india che ci sono prodotti gia pronti che curano ulcere diabetiche con successo lei ne sa qualcosa visto che molto appassionata di medicina ayurvetica io conosco un signore in toscana che inporta dall”india dei prodotti ayurvetici ma quel prodotto non riesce a importarlo e un unghento speciale che in italia le ditte farmaceutiche non vogliono se le i mi sa dire qualcosa come reperirlo le sarei molto grato un saluto gilberto vicenza

    1. Ciao Gilberto! Volevo un chiarimento, tu volevi sapere dove poter trovare il Ghee o Ghee medicato oppure volevi delle info su alcuni prodotti ayurvedici che possono andare a lenire le ulcere diabetiche?

    1. Buongiorno! Lo può acquistare in internet! Un sito che procura Ghee fatto secondo la tradizione Ayurvedica e che rispetta tutti i principi è il Matì Ghee burro chiarificato! Cerchi digitando questo nome su google, se non riesce a trovare mi mandi una mail che le mando il link!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *