Pelle, esposizione solare e prodotti da usare con buon INCI!! (Cosa rischia la pelle e quali prodotti preferire)

Ciao a tutti!!! Visto l’arrivo del caldo e della bella stagione voglio parlarvi di quali rischi la pelle incorre con l’esposizione solare e quali prodotti preferire come protezioni e dopo-sole con buon INCI!!! Io ho iniziato ad usarli da qualche anno, stando attenta alle etichette, e poi ho iniziato a consigliarli anche dove lavoravo. Ho visto la differenza su di me e sui miei amici e famigliari a cui ho consigliato protezioni naturali senza ingredienti dannosi; pelle meno arrossata, eritemi mai comparsi  in tutta l’estate a chi era sensibile a questo problema e pelle sempre morbida e idratata. Il sole e l’esposizione ad esso, sono argomenti importanti ed è giusto sapere come si comportano i raggi sulla nostra pelle e i relativi prodotti!

Esposizione solare

 

La pelle e l’esposizione solare:

Ci sono gli aspetti positivi del sole come:

  • Biosintesi della vitamina D: la vitamina D introdotta con il cibo e responsabile del metabolismo del calcio non è attiva, viene attivata dal sole;
  • Cheratinizzazione: protezione meccanica con l’ispessimento dello strato corneo;
  • Immunomodulatore: stimola il sistema linfatico a difendersi dall’esterno;
  • Azione antidepressiva: il sole stimola la produzione di endorfina e serotonina per un’azione antidepressiva.

A questo proposito l’elioterapia è una pratica molto usata anche in naturopatia con i cosiddetti bagni di sole! Andiamo ora a vedere come i comportano i raggi sulla nostra pelle perchè è li che noi dovremo porre attenzione per poi saper usare le giuste protezioni.

I RAGGI UVA E UVB SULLA PELLE:

Schermata-05-2456443-alle-14.49.38

 

UVA: Meno energetici dei raggi UVB; più penetranti; raggiungono il derma; provocano scarso o ritardato eritema; la loro azione immediata si evidenzia con la pigmentazione diretta poiché i raggi fanno maturare la melanina già presente nella pelle; sono responsabili “dell’invecchiamento solare” perché provocano l’elastosi e la collegenosi danneggiando irreversibilmente la struttura epidermica (rughe profonde e ipercheratosi); meno dannosi per “mutamenti genetici”; l’abbronzatura da raggi UVA non protegge il DNA.
UVB: Più energetici dei raggi UVA; meno penetranti; raggiungono l’epidermide fino alla zona germinativa dove si trovano le cellule basali ed i melanociti; la loro azione è nota con il nome di pigmentazione indiretta o melanogenesi attraverso l’attivazione dei raggi UVB sui melanociti; causano l’eritema solare; provocano l’ispessimento dello strato corneo; molto dannosi per l’alterazione della struttura epidermica in quanto possono modificare il DNA, le proteine e le pareti delle membrane cellulari con fenomeni ossidativi, il rallentamento degli scambi nutritivi e la morte cellulare.

L’esposizione al sole se non ben bilanciata e controllata può provocare ERITEMA SOLARE (rappresenta la prima risposta di difesa dell’organismo;  i danni espositivi inoltre possono essere a carico dei radicali liberi che sono i responsabili dell’invecchiamento della pelle. Altro danno del sole sono le MACCHIE CUTANEE che insorgono in seguito ad un’eccessiva e discontinua esposizione ai raggi ultravioletti, accompagnata dall’utilizzo di filtri solari troppo bassi.

IL SOLE PER I BAMBINI:

Il sole per i bambini
Un bambino con le gote abbronzate dal sole può sembrare il ritratto della salute. E’ difficile immaginare il tempo in cui le rughe solcheranno quel viso liscio e rotondo ma molto dipenderà dai genitori. Il rossore e poi l’abbronzatura, oltre che l’immagine di apparente benessere, sono anche segni di un’azione dei raggi solari, il cui danno si accumula giorno dopo giorno a partire dall’infanzia. La pelle di un bambino è morbida, sensibile e vulnerabile; di conseguenza ci sono alcuni accorgimenti da tenere sempre in considerazione:

  • I protettori solari non dovrebbero essere usati sui bambini al di sotto dei 6 mesi;
  • Per una pelle giovane è meglio preferire una crema con funzione idratante ed emolliente;
  • Applicare bene il prodotto sulla pelle del bambino in modo uniforme;
  • Non dimenticare le orecchie, il naso, le labbra e la zona intorno agli occhi, evitando il contatto con gli occhi e con le palpebre;
  • Applicare la crema qualche minuto prima dell’esposizione solare e riapplicarla ogni due ore, più spesso se il bambino gioca in acqua o suda molto;
  • Non utilizzare altri cosmetici, come baby oil, prima dell’esposizione;
  • Prestare molta attenzione all’orario di esposizione, i raggi sono molto più intensi tra le 10:00 alle 14:00;

Fate attenzione alle luci riflesse; l’acqua, la sabbia, il cemento, la neve possono riflettere le radiazioni solari. Anche il ripararsi all’ombra o sotto l’ombrellone non garantisce una completa protezione. Anche nelle giornate nuvolose, l’80% delle radiazioni solari raggiungono la terra.

PROTEZIONI SOLARI CON BUON INCI E NON DANNOSE PER LA NOSTRA PELLE:

Per fare in modo che l’esposizione al sole sia il più possibile benefica e salutare è necessario attuare degli accorgimenti per non ritrovarsi alla fine della stagione estiva con i problemi descritti in precedenza. Importantissimo è l’uso costante e continuo di prodotti solari formulati con principi attivi antiossidanti e vitamine soprattutto del gruppo B. Importantissimo è il ruolo dei filtri solari uva/uvb fotostabili e l’azione di sostanze di derivazione vegetale quali olio di riso, l’aloe vera, la noce, il betacarotene con proprietà lenitive, calmanti, assorbenti dei raggi solari, in grado di aiutare i tessuti a rigenerarsi più velocemente.  Ovviamente protezioni solari totalmente naturali in commercio non ne esistono molte, però possiamo cercare quelle migliori che offre il mercato e che siano il meno dannose possibili quasi ingredienti del tutto verdi e uno o due gialli cioè non proprio vegetali ma nemmeno chimici; Dr Hauschka, Weleda e Flora che sono le marche di prodotti che tendo a preferire fanno buonissimi dopo-sole ma nessuna protezione essendo che non sono ancora riusciti a formularne di naturali come la loro filosofia richiede. Buone marche però  sono:

  • Fitocose

    I solari Fitocose contengono pochi ingredienti il più possibile naturali, sono efficaci e hanno un prezzo contenuto. Li abbiamo testati e funzionano. Fitocose propone latte e crema solare ad alta, media e bassa protezione, prodotti per intensificare l’abbronzatura e prodotti adatti ai bambini. Tra i filtri utilizzati troviamo orizanolo e biossido di titanio. Qui l’elenco dei prodotti con il loro Inci.

crema_solare_fitocose

 

  • Lavera

    Lavera, casa cosmetica con sede in Germania, propone una gamma di prodotti solari che comprendono creme protettive, autoabbronzanti e creme doposole. Non mancano creme solari per bambini e stick protettivi per le labbra. In particolar modo il solare senza profumo è indicato a chi soffre di allergie e ha la pelle molto sensibile. Qui trovate i prodotti solari Lavera con i loro Inci.

solari_lavera

  • Bjobj

    I solari Bjobj, prodotti da Sanecovit, sono certificati Icea e Nickel Tested. Comprendono crema solare bimbi molto buona ad alta protezione, crema doposole, crema solare viso antiage e prodotti solari con SPF differente da scegliere a seconda delle proprie esigenze. Tra gli ingredienti vegetali utilizzati troviamo gamma orizanolo, olio di cocco, olio di lino, olio di argan e olio di jojoba. Qui trovate tutti i solari Bjobj con il loro Inci.

solari_bjobj

  • Tea Natura

    Tea Natura propone crema solare, latte doposole e olio solare al Monoi Tiarè, ingrediente naturale che dona ai prodotti il caratteristico profumo dell’estate buonissimo!! Gli schermi solari sono rappresentati soprattutto da ossido di zinco e diossido di titanio. Non contengono conservanti chimici di sintesi, profumi sintetici, coloranti e prodotti di derivazione animale e petrolifera. Qui l’elenco dei solari Tea Natura con il loro Inci.

crema_solare_tea_natura

  • Anthyllis

    Anthyllis propone una linea di prodotti solari certificata secondo gli standard eco-bio cosmesi diIcea. Sono senza filtri chimici, che vengono sostituiti dai filtri fisici, come l’ossido di zinco. Sono senza coloranti e non contengono parabeni. Sono adatti a proteggere le persone con disturbi dermatologici causati dalla sensibilizzazione o irritazione da filtri solari chimici presenti nei comuni prodotti. Qui Inci e prodotti solari Anthyllis.

solari_anthyllis

 

  • Bema

    I solari bio Bema non contengono filtri fisici di sintesi. Sono certificati Icea e Nickel Tested. Qui tutti i prodotti solari Bema. Non contengono filtri chimici sintetici, la protezione è affidata a filtri fisici. Comprendono latte solare a bassa, media e alta protezione, anche per bambini, e prodotti doposole. Tendono a fare un po’ “effetto pastone” quando si applicano sulla pelle però proteggono molto! Qui tutti i prodotti. Qui i loro Inci.

Bema solari 2

Questi solari sono quelli che io ho trovato con un INCI valido e personalmente mi sono trovata molto bene in particolare con alcuni! Come dopo-sole:

Molto importante è trattare la pelle dopo l’esposizione solare. Spesso questa fase viene trascurata; sono molti a pensare che sia sufficiente applicare una normale crema idratante. La crema dopo sole è ideale per reidratare intensamente e lenire la pelle. Agenti anti-radicali combattono la disidratazione e l’invecchiamento cutaneo. Volendo potete prendere i dopo-sole della stessa marca della protezione oppure optare per questi che sono delle case cosmetiche naturali che di solito uso solitamente per i prodotti base:

  • FLORA MERAVIGLIA BLU- FLUIDO DOPO SOLE

Crema Fluida è una delicata emulsione da usare dopo il bagno e la doccia. Ottima                   crema corpo al profumo di Lavanda. Gli oli essenziali di Lavanda puri 100% uniti agli             steroli della Brassica Campestris, rendono il prodotto particolarmente attivo per la                 cura della pelle anche contro le irritazioni e gli arrossamenti provocati dai raggi                         solari, svolgendo un’azione lenitiva, rinfrescante, emolliente, calmante e idratante.                 Per vedere tutta la scheda prodotto clicca qui.

crema-fluida-blu-doposole-200-ml-

 

  • LATTE DOPO SOLE DR. HAUSCHKA

Il Latte doposole ha una piacevole consistenza cremosa e una                                                           composizione pregiata, arricchita da estratti di erba cristallina e piante officinali                       selezionate. Carota, rosa canina e un estratto di semi di cotogna aiutano la pelle a                   preservare la propria idratazione, lasciandola morbida ed elastica. Calendula e                         antillide calmano la pelle stressata dal sole, mentre l’olio di mandorla, il burro di                     karité e la cera di rosa svolgono un’azione intensamente trattante e reidratante.                       Come forse saprete Dr. Hauschka è la migliore secondo me e quella che più                                 preferisco, peccato non faccia protezioni solari ma ci accontenteremo del dopo-                      sole! Per vedere la pagina prodotto completa clicca qui.

after-sun

Un altra buona crema dopo sole è quella fatta in casa! La ho già preparata e ho già fatto il video per chi vuole crearla da sè, i prossimi giorni sarà on-line nel mio canale! Vi ricordo inoltre che due prodotti assolutamente naturali che fanno da schermo solare sono:

  • L‘olio di germe di grano e l’olio di semi di sesamo! Filtrano circa il 55% del raggi UVB. L’olio di germe di grano inoltre aiuta ad eliminare le macchie solari dal viso e a gestire le disfunzioni epidermiche come couperose ed arrossamenti.
  • Burro di Karitè può essere anch’esso un ottimo dopo-sole naturale potete usarlo la sera aggiungendo una goccia di olio essenziale di lavanda perchè così rinfresca la pelleriducendo gli arrossamenti da scottatura!

Spero questo post, un po’ più lungo di quelli che faccio di solito ahahaha, vi possa aiutare a capirne di più e a scegliere consapevolmente e con chiarezza i prodotti da usare! Un abbraccio a presto,

Jessica xx

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *