Cosa comprare e istruzioni per chi inizia a creare cosmetici in casa!! (Parliamo delle basi)

Ciao a tutti!! Ho pensato di farvi questo post, spiegandovi un po’ le basi per creare delle creme in casa; gli attrezzi base che servono, che prodotti base utilizzare e che funzioni hanno. Poi una volta che abbiamo imparato le basi si riuscirà anche a creare cosmetici più elevati o più difficili!

cosmetici-naturali-fai-da-te

 

Innanzitutto partiamo dagli strumenti che vi servono per realizzare in casa cosmetici:

  • Contenitori in vetro dove mettere le miscele da mettere poi a bagno maria, o da frullare per emulsionare; vasetti di vetro di yoghurt o sottaceti o marmellate;
    becher più grandi sono i bicchieri, che poi si usano anche per mangiare, basta lavarli;cucchiai e cucchiaini in plastica oppure spatoline in legno; in caso prendere due ciotoline piccole in vetro per stemperare le cose tipo allantoina.

ATTENZIONE!!! Le cose di vetro non vi preoccupate che non si rompono! Attenzione solo a usare gli ingredienti a temperatura ambiente e non di frigo, a mettere magari l’acqua per il bagno maria non troppo alta (non più di 2 cm.), mettere il fuoco al minimo; insomma avere un po’ di accortezze e vedrete che nessun vasetto viene rotto! =)

  • Contenitori per metter le creme che avete formulato possono essere dei vasetti di vetro anche riciclati di marmellate e miele, e per i profumi ambiente o acque profumate potete utilizzare anche degli spruzzini; comunque nei siti dove ordinare le materie prime trovate anche i contenitori; alla fine vi metterò i siti dove potete ordinare gli ingredienti base che vi servono!
  • Per fare le emulsioni vi serve: Frullatore ad immersione, quello che si usa anche per frullare verdure in cucina, va benissimo. E’ meglio preferire questo ad altri tipi di frullatore, perchè magari altri incorporano troppa aria e non andrebbe bene.
  • Bilancia: va bene la classica bilancia da cucina, bisogna però stare attenti a quando si pesano le cose leggere dove bisogna essere molto precisi perchè se si sbaglia dosaggio poi nella crema si vede la differenza. Se ne volete una più precisa magari per l’inizio fin che non vi avete fatto “l’occhio” alle proporzioni vi consiglio bilancine di precisione 100-0,01. Per controllare la taratura della vostra bilancia prima di comprarne una, potete pesare una monetina e poi controllare la taratura qui: http://euro.raddos.de/italiano/monete.php 

per pesare polveri e piccole quantità:
Da Ikea vendono anche a 90 centesimi 4 ciotoline in vetro minuscole (tipo sakè) ottime per pesare gli attivi sulla bilancia. Oppure utilizzare la  carta da forno o fogli di alluminio tagliati piccoli.

  • Per misurare il Ph delle vostre creme: sempre misurare il Ph delle creme che deve essere acido, prendere le cartine tornasole, si trovano anche in farmacia oltre che su siti internet, ma per la mia esperienza meglio quelle singole, sconsiglio quelle in rotolo, e su aroma-zone le trovate anche ad un buon prezzo, cliccate qui per andare alla pagina, (siccome è un sito francese vi scrivo anche il nome sotto cui le trovate: “bandelettes indicatrices de ph” e sono verso metà pagina).
  • Per spolverizzare e sminuzzare ingredienti: un semplice mortaio in marmo o ceramica. 
  • Altri strumenti indispensabili: Assolutamente un pentolino dove mettere le ciotoline  in vetro a bagnomaria
    -Delle spatoline per prelevare le polveri, miscelare, etc…
    Cucchiai/cucchiani in plastica o spatoline di legno
    -Per maneggiare i liquidi in piccolissime quantità sono utilissime le siringhe (di diverso genere e misura)

Per disinfettare e sterilizzare va bene l’alcool alimentare 95°, acqua e spugnetta.

INGREDIENTI DEI COSMETICI FAI DA TE: (QUELLI BASE)

Io di solito mi formisco da siti internet, alcune cose le trovo anche nei negozi bio, però ho visto che ordinando tramite internet risparmio molto; all’inizio andavo sul sito MINERALIBERI che non è male, ha cose buone, però poi ho scoperto AROMA-ZONE e anche se è francese e magari per alcuni può risultare difficile capire per la lingua, ha però cose molto buone; inoltre se si spende più di 50 euro la spedizione è gratuita, vi metterò comunque alcuni link che vi mandano direttamente alla pagina mano a mano che vi spiego gli ingredienti così potete arrivare subito all’ingrediente che vi serve.

La crema base si distingue in 3 fasi: fase A (acquosa), fase B (oleosa), fase C di solito questa fase viene fatta a freddo alla fine e prevede l’aggiunta alla crema formulata dei principi attivi ed eventualmente dei conservanti! Andiamo a scoprire cosa serve per queste fasi:

INGREDIENTI FASE A:

  • Acqua: possibilmente demineralizzata tipo la classica acqua usata per il ferro da stiro, che non contiene calcare ed è un acqua senza batteri, la trovate a pochi cent nei supermercati;
  • Glicerina: umettante:E’ senza dubbio l’umettante più economico; non serve solo a mantenere idratata la pelle, ma anche la nostra crema, che altrimenti si seccherebbe come una crema pasticcera lasciata all’aria. (Su aroma-zone la trovate sotto il nome “Glycerine vegetale” clicca qui per andare alla pagina);
  • Gomma xantana: gelificante:  si può sostituire volendo con l’amido di mais (maizena) che troviamo al supermercato (su aroma-zone è sotto il nome di “gomme xanthane” e la trovate qui;

La gomma xantana e la glicerina oltre che per fare creme, si possono utilizzare per realizzare gel viso e corpo.

INGREDIENTI PER LA FASE B:

  • 1 olio, che può essere leggerissimo, leggero, medio o pesante a seconda del tipo di pelle che abbiamo (vi farò una tabella con la densità degli oli per riuscire a capire quale utilizzare per il vostro tipo di pelle) ad ogni modo possiamo mescolarne anche due, uno magari leggero e uno medio per esempio! L’olio pesante andrà utilizzato per chi ha la pelle secca secca!
  • Burro di karitè: lo uso spesso nelle creme che preparo perchè è idratante e nutriente, volendo sostituibile con il burro di cacao utilissimo per la pelle sensibile e per formulare burri cacao; ad ogni modo il burro di Karitè potete acquistarlo puro anche nei negozi di alimenti bio, prendetene abbastanza perchè lo userete davvero spesso quindi non va buttato o messo da parte inoltre prendendone tanto risparmiate sul prezzo! (su aroma-zone lo trovate qui sotto la voce “beurre de karité pur purifié”;
  • 1 cera, io prendo la cera d’api, alle volte grezza dall’apicoltore, aiuta nella densità e nel tocco asciutto della crema, se anche voi  avete l’apicoltore vicino casa vi consiglio di acquistarla li; altrimenti va bene anche presa su aroma-zone, la trovate qui sotto la voce  “cire d’abeille blanche”; si possono usate altri tipi di cere naturali però questa diciamo che è quella base che meglio si presta alle nostre formulazioni soprattutto per chi inizia da poco a formulare creme;
  • Olivem 1000: emulsionante:  ce ne sono anche altri a dire il vero, ma per non crearvi confusione partiamo con questo, io mi trovo molto bene ad utilizzarlo e lo trovate qui; questa sostanza è autoemulsionante quindi da solo riesce ad unire acqua e olio;

INGREDIENTI PER LA FASE C:

  • Vitamina E: è un antiossidante naturale quindi aiuta la conservazione dei nostri preparati, in più è idratante, antiossidante e aiuta a mantenere l’elasticità della nostra pelle quindi è un anti-age; su aroma-zone la trovate qui;
  • Allantoina: idratante, addolcente, è derivata dall’urea e funziona come questa ma in dosi più concentrate: si può usare, per preparazioni particolarmente idratanti, su aroma-zone la trovate qui il nome è “Allantoine”;
  • Provitamina B5: cicatrizzante e riparatore cutaneo, è molto lenitivo e fantastico sotto tanti punti di vista, su aroma-zone lo trovate qui;
  • Gel di aloe vera: lenitiva, idratante, antiarrossamento si può usare in diverse formulazioni e fa benissimo alla nostra pelle, su aroma-zone la trovate qui, ora hanno fatto dei formati anche più grandi e molto convenienti;
  • Conservante: io uso il cosgard e mi trovo molto bene, prendetelo piccolino come formato altrimenti vi scade presto anche perchè ne servono pochissime gocce, su aroma-zone è qui;
  • Acido lattico: acidificante: vi serve per regolare il Ph della vostra crema se risulta misurandolo con le cartine tornasole troppo alto!! Se dovete abbassarlo usate questo prodotto, mentre se dovete alzarlo basta mettere una puntina di bicarbonato (quello classico preso al supermercato) e subito si alzerà; ad ogni modo misurate sempre il Ph anche dopo aver usato queste sostanze per vedere se risulta giusto; l’acido lattico su aroma-zone lo trovate qui sotto il nome di  “acide lactique”; il Ph delle creme deve essere come quello della nostra pelle intorno al 4.5-5.5;

Importante come ho detto all’inizio acquistare le cartine tornasole che io vi consiglio di prendere da aroma-zone e le trovate qui

Poi potete eventualmente profumare le vostre creme con qualche olio essenziale che abbia anche qualche azione sulla vostra pelle e vi aiuti a migliorarla oppure dei concentrati di essenze che si trovano sempre su aroma-zone ma per quelle ci sarà tempo, intanto provate aggiungendo gli oli essenziali; vanno scelti ovviamente anch’essi secondo il tipo di pelle per es: se è sensibile andremo più sulla lavanda, o camomilla; se è grassa useremo salvia o bergamotto ecc! Se volete vi faccio un post anche con una tabella degli oli essenziali che potete andare ad utilizzare e le varie funzioni sulla pelle.

Spero questo post vi sia utile e vi abbia fatto un po’ di chiarezza su come iniziare a preparare delle creme in casa da soli; poi ovviamente questi solo gli ingredienti BASE che andranno modificati a seconda delle creme che vogliamo preparare (soprattutto la fase C con i principi attivi e gli oli essenziali); io vi mando un abbraccio, a presto!!!!

Jessica xx

2 pensieri su “Cosa comprare e istruzioni per chi inizia a creare cosmetici in casa!! (Parliamo delle basi)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *