Risotto al limone con agretti!!! (Chiamati anche barba di frate, ricetta di stagione depurativa)

Ciao a tutti!!! Oggi vi propongo questa ricetta, con gli agretti detti anche barba di frate! Chi mi conosce sa che prediligo la cucina di stagione e questo periodo si trovano questi fantastici protagonisti “erbosi”! Scopriamone le proprietà a come si possono consumare nelle nostre pietanze!

11084251_377870019082966_2891890159658582392_n

 

Gli agretti si possono mangiare in diversi piatti, non hanno un sapore troppo forte e quindi si abbinano bene sia con una pasta di farro, con il riso o con le uova! Sono ricchi inoltre di diverse sostanze nutritive per il nostro organismo!

PROPRIETA’ DEGLI AGRETTI (BARBA DI FRATE): quest’ortaggio, conosciuto anche con molti altri nomi, tra cui “lischi” o “barba del negus”, cresce bene in terreni ricchi di sale, soprattutto in Italia e Spagna. E’ una verdura ricchissima di sali minerali, soprattutto magnesio, poi calcio e potassio, in equilibrio con il sodio. Se consumata quotidianamente, quando è di stagione, svolge un effetto depurativo, antistanchezza e antistress, semplicemente condita con olio e limone che aumentano anche l’assorbimento della vitamina A e C.

IMG_6746

 

RICETTA RISOTTO COLORATO AL LIMONE CON BARBA DI FRATE:

Passiamo alla ricetta principale, un piatto gustoso e colorato di cui vi ho messo la foto all’inizio del post:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 300 g di riso carnaroli;
  • 50 g di riso venere (riso nero);
  • 200 g di barba di frate;
  • 50 g di parmigiano grattugiato (facoltativo);
  • 1 cipolla;
  • 1 limone;
  • olio evo;
  • sale
  • per il brodo vegetale: 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla, sale, pepe

PROCEDIMENTO:

  1. Preparate il brodo vegetale mettendo a lessare carota, sedano, cipolla e 10 grani di pepe per almeno 20 minuti in un litro abbondante d’acqua poco salata.
  2. Tritate l’altra cipolla e stufatela a fuoco dolce in 3 cucchiai d’olio per una ventina di minuti (se necessario, versate un cucchiaio di acqua ogni tanto per evitare che la cipolla prenda colore.)
  3. Lessate a fuoco dolce il riso venere in acqua poco salata per 30 minuti.
  4. Pelate il limone ricavando tante scorzette finissime aiutandovi con l’apposito utensile o con uno spilucchino affilato, quindi spremete l’agrume.
  5. Scaldate poco olio in una pentola, quindi fatevi tostare il riso carnaroli per circa un minuto. A questo punto aggiungete la barba di frate, ben mondata e tagliata a pezzetti (non troppo piccoli), e versate qualche mestolo di brodo bollente filtrato. Mescolate regolarmente e proseguite come per un normale risotto, aggiungendo brodo al bisogno. Poco dopo aggiungete il riso venere scolato e portate a cottura (ci vorranno in totale 15-18 minuti).
  6. Levate dal fuoco e mantecate la pietanza con due cucchiai di succo di limone e parmigiano (per chi vuole). Servite sui piatti e aggiungete a pioggia la scorzetta di limone!

Il piatto ha un buon sapore, fresco, primaverile ed è molto leggero! Un’alternativa per chi piace questo tipo di ortaggio anche da solo, può essere una piadina di riso, o normale con barba di frate, formaggio tenero tipo stracchino,e un filo di olio evo! Un pasto veloce e leggero ricco di vitamine!

Spero queste ricette vi piacciano e vi facciano sentire bene! Io vi mando un abbraccio!!!

Jessica xx

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *