Reflusso gastrico quali cibi preferire per alleviare i sintomi!!! (Consigli per vivere meglio questo disturbo)

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo molto diffuso, causato dalla risalita nell’esofago del contenuto acido presente nello stomaco. Colpisce sia giovani che meno giovani e scaturisce sempre più dubbi su come ci si debba alimentare per ridurre i sintomi; così con questo post voglio fare un po’ di chiarezza e consigliare quali cibi è meglio prediligere e quali evitare!

alimentazione-reflusso-gastroesofageo

 

Tra le cause principali c’è il ritardato svuotamento dello stomaco, un aumento dell’acidità o un cattivo funzionamento della valvola alla base dell’esofago che normalmente dovrebbe evitare la risalita del contenuto gastrico. Alcuni cibi possono favorire il reflusso gastroesofageo, agendo su uno o più di questi fattori; in particolare:

  • cibi molto grassi e fritti rallentano lo svuotamento gastrico;
  • menta, cioccolato, pomodoro, agrumi, tè, caffè, alcol e bevande gassate aumentano la secrezione acida dello stomaco e riducono il tono della valvola alla base dell’esofago.

Al contrario, proprio alimenti ricchi di fibre, come legumi e cereali integrali, oltre a frutta e verdura, possono rivelarsi utili nella prevenzione del reflusso, in quanto favoriscono il transito intestinale e, più in generale, la digestione. Sarebbe, inoltre, opportuno distribuire le calorie giornaliere in almeno 5 pasti dell’arco della giornata, tre principali e due spuntini, mangiare con calma masticando bene e mantenere il peso nella norma. In una visione più generale dell’organismo, il reflusso esofageo potrebbe essere la spia in una condizione di acidosi cronica; aumentare il consumo di cibi alcalinizzanti, come frutta, verdura, mandorle e anche, contrariamente a quanto si pensa, succo di limone, praticare attività fisica costante e imparare a gestire meglio lo stress quotidiano possono rappresentare delle strategie vincenti nella gestione di questo disturbo. 

11771

In particolare lo stress incide molto su questo disturbo; alle volte può essere d’aiuto, in un momento della giornata che preferite in cui potete prendervi uno spazio di 5 minuti tutto vostro, prendete l’olio essenziale di rosa, ne prendete due gocce e lo frizionate sul plesso solare con movimenti lenti e rotatori in senso orario, controllando il respiro facendo dei respiri lenti e profondi e espirando altrettanto lentamente con calma; 5 minuti al giorno vi aiuta a sentirvi meglio e alleggerire lo stress!! Così sentirete meno anche i disturbi del reflusso!

Spero questo articolo vi piaccia, se avete domande o dubbi scrivetemi!! Un abbraccio a presto!!  =)

Jessica xx

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *