Nutrire la pelle con prodotti naturali…perchè?? (Andiamo a vedere e capire come funziona la pelle)

“la persona ha bisogno di una duplice bellezza,
  interiore ed esteriore.”
Elisabeth Sigmund

Un tuffo nella purezza…

Quando vi guardate allo specchio, vedete molto più di un viso familiare: potete percepire i segnali che la pelle, le labbra e gli occhi inviano. Potete avvertire ciò che vi fa bene e che oggi vi aiuta dunque a stare bene con voi stessi e con il mondo. Il viso non può essere considerato separatamente rispetto al corpo, così come il corpo non può essere scisso dalla vostra natura, dall’interiorità della persona e dalle influenze dell’ambiente circostante. La cosmesi naturale per il viso tocca molto più della sola pelle. Essa è un organo così elastico, forte ma nel contempo anche così sensibile! La vostra pelle, esattamente come voi, non può rientrare in schemi rigidamente predefiniti. A seconda delle giornate, dei luoghi, delle stagioni e delle diverse fasi della vita, avete bisogno di un concetto di trattamento adeguato e coerente. Per questo parleremo di condizioni che la pelle presenta in un momento specifico, che tuttavia possono cambiare; evitiamo di suddividere la pelle in tipologie invariabili. E sebbene possiate tendere ad avere una determinata condizione cutanea, non necessariamente vi persisterete per sempre. D’abitudine utilizzerete per esempio la crema contenente piante idratanti per il giorno ma passerete alla crema contenente ad esempio la rosa che ha azione armonizzante qualora la vostra pelle attraversasse una fase in cui è sensibile. é come parlare di un cappotto che ci protegge dal clima esterno e dall’ambiente, a seconda delle stagioni e delle nostre necessità cambieremo il cappotto o vestito che ci protegge. Sebbene noi parliamo di pelle come organo unico, presteremo particolare attenzione alla pelle del viso, con i prodotti naturali darà beneficio comunque a tutto il corpo; mentre per il corpo daremo qualche indicazione ma a differenza di esso, la pelle del viso non viene protetta da indumenti ed è la prima a diretto contatto con l’esterno, la prima a mostrare chiari segnali se qualcosa dentro di noi non va, e quindi ci prenderemo particolare cura di essa!

viso crema

 

La detersione

Naturalmente bello. Curato in modo efficace.
Autentico ed espressivo.
Il viso racconta della vostra voglia di vivere.

 

IMG_1803

I sistemi difensivi cutanei ci proteggono da moltissime cose ma purtroppo non sono in grado di proteggerci dagli effetti negativi dell’azione dei tensioattivi quando ci laviamo con i tradizionali detergenti. Durante la detersione con i tensioattivi il film idro-acido-lipidico ed il cemento intercorneocitario che tiene legati i “corneociti”, vengono inesorabilmente emulsionati ed asportati. Più tensioattivi utilizziamo, più alta è la percentuale di lipidi e di cemento che viene eliminata. Non solo, anche il primo sistema di difesa, l’NMF e cioè il fattore di idratazione cutanea è costituito da aminoacidi, lattati (derivati dall’acido lattico), ammoniaca, urea, acido urico, citrati, sodio, potassio, calcio, magnesio e zuccheri. Esso, insieme al sebo, serve a formare il mantello protettivo presente sullo strato corneo. L’NMF che è idrosolubile, viene “spazzato via” con il lavaggio e quindi la pelle dopo l’uso di detergenti con tensioattivi aggressivi è anche priva delle sue importantissime difese idratanti. Proviamo ad immaginare ora come un “muro” possa proteggere casa nostra senza l’intonaco e il cemento che tengono ancorati tra loro i mattoni! Possiamo ora capire meglio l’importanza di una corretta detersione quotidiana senza sostanze schiumogene per la loro azione troppo aggressiva di rimozione dei lipidi naturali dalla superficie cutanea.

La pelle: “il muro perimetrale” che ci protegge

IMG_1802 modifica 2

Spieghiamo meglio! Immaginiamo la nostra pelle come il muro di una casa: il film idro-acido-lipidico ricopre l’epidermide ed è la prima barriera difensiva della pelle, possiamo paragonarla “all’intonaco” che protegge il “muro” di una casa. Strato corneo:rappresenta la parte esterna dell’epidermide composto da cheratinociti che sono dei veri e propri “mattoncini” simili a mattoni che compongono il “muro” di una casa. Cemento intercorneocitario: a tenere unite e ben salde tra loro i corneociti ci pensa il cemento lipidico intercorneocitario composto da ceramidi e acidi grassi, proprio come il cemento tiene ancorati i mattoni del “muro” esterno di protezione di una casa; questa cementazione è fondamentale non solo per tenere uniti i “mattoncini” ma per regolare l’idratazione cutanea dato che impedisce la perdita d’acqua e quindi la disidratazione della pelle. Come un vero e proprio “esercito” i sistemi difensivi cutanei sono completati da due “battaglioni di soldati” che troviamo negli strati più profondi dell’epidermide: le cellule di Langherans: rappresenta la prima difesa immunitaria della pelle; la melanina: con i melanociti che la producono la cui funzione è quella d’impedire ai raggi UV di danneggiare il nucleo delle cellule dei cheratinociti. Con detersioni drastiche(tensioattivi agressivi, saponi), cosmetici con ingredienti non compatibili con la funzionalità della pelle (petrolati, siliconi, glycol), peeling frequenti, inquinamento atmosferico, sole, freddo, vento, sbalzi termici e stili di vita, i 5 sistemi difensivi sono in difficoltà! Il film idro-acido-lipidico risulterà non in equilibrio, ci sarà carenza del cemento intercorneocitario, tra i corneociti non ci sarà integrità, ci sarà ispessimento dello strato corneo, intossinazione, inestetismi (pelle disidratata, ipersensibile, grassa), iperpigmentazione e cute reattiva.

Per tutti questi motivi è importante cambiare abitudine di trattare la pelle o cominciare a prendersene cura con prodotti naturali e adatti ad ogni fase che stiamo attraversando. La detersione è il primo passo fondamentale, detergeremo con un latte detergente la sera e un tonico per ripristinare il pH che si è alterato con l’uso del detergente, poi a scelta si possono usare dei trattamenti per la notte specifici per ogni persona. La mattina appena svegli passeremo solo il tonico perchè è gia stata lavata la sera e poi applicheremo la crema protettiva più adatta alle nostre esigenze!

Attenzione ai peeling! Per pulire in profondità la pelle una volta al mese possiamo farci un peeling al viso come al corpo sempre utilizzando prodotti naturali, ma non più di una volta al mese perchè stimolare continuamente il turnover cellulare eseguengo esfoliazioni continue rappresenta un problema per la pelle. I tempi veloci di ripristino cellulare indotti dal peeling fanno bypassare i normali step di maturazione delle lamelle cornee, correndo il rischio di ottenere uno strato corneo con cellule ammassate dal colorito grigiastro, favorendo lo sviluppo di rugosità e l’occlusione dei pori della pelle.

Spero questo post vi piaccia e vi sia utile per capire il perchè è importante nutrire la pelle quotidianamente e soprattutto perchè è importante farlo con prodotti naturali!!! Per scoprire anche perchè oltre alla detersione è importante usare la lozione, la crema giorno e cosa fare la notte, trovate tutto su un post che ho fatto tempo fa e che vi aggiungo con un link qui di seguito! Per qualsiasi domanda o se avete bisogno di consigli non esitate a scrivermi!! A presto!!

Jessica xx

 

Post su come va trattata la pelle cliccate direttamente qui: Le basi per avere la pelle del viso bella e luminosa (Distinguiamo i vari tipi di pelle)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *