Usare i Fiori di Bach per risolvere alcuni disturbi nel nostro corpo!!! (Ricetta semplice, applicazione sulla schiena)

Ciao a tutti!!! Alcuni post fa, ho spiegato, parlando della colonna vertebrale, che i fiori di Bach miscelati a una crema base o a un gel, possono aiutarci a risolvere diverse problematiche. Possiamo applicarli sulla colonna vertebrale come vi avevo spiegato, possiamo applicarli sul piede secondo i principi della riflessologia plantare; ma possiamo usarli anche per alleviare diversi altri disturbi! Intanto vi spiego quali usare e come abbinarli a una crema base, poi farò un video dove vi spiegherò come formulare una crema con i fiori di Bach e come usarla! Andiamo a scoprire insieme i fiori da usare e a quali disturbi associarli!

SONY DSC

 

Innanzitutto bisogna dire che non tutti i fiori di Bach che si trovano in commercio sono originali e rispettano la raccolta e i fori come Eduard Bach ha sempre insegnato. E questa è una delle cose fondamentali per avere la qualità del fiore in “vibrazione” con noi con la nostra anima. Una marca che vi posso consigliare e che sono sicura lavori nel rispetto del fiore e secondo il metodo tradizione Eduard Bach è questa marca inglese di cui vi mostro la foto qui sotto:

71581-sing

 

La HEALINGHERBS è l’originale per eccellezza, detto questo i fiori di Bach vengono impiegati innanzitutto per stati emotivi quindi lì dove c’è un nostro disagio interiore i fiori ci vengono in aiuto con le loro vibrazioni, per ogni stato d’animo corrisponde un fiore. Però i fiori possono essere impiegati per lenire dolori fisici e io lo ho sperimentato aggiungendo i fiori ad una crema base neutra, oppure anche al gel di aloe vera! Non vanno prese le boccette pure una per volta, ma vanno diluite o in una crema o in un flacconcino con del brandy! Andiamo a vedere come si fa:

CREMA:

Aggiungere 1 goccia di ciascun rimedio ogni 10ml di crema neutra o gel di aloe vera. Dopo aver aggiunto le gocce, mescolare il composto con una spatolina di legno o di ceramica, lentamente e in senso orario, fino a ottenere una miscela perfettamente amalgamata. Si può stimolare la zona prima di spalmare la crema (o il gel) oppure anche dopo averla stesa. La crema può essere applicata anche utilizzando cerotti analgesici sulla zona corrispondente allo squilibrio.

APPLICAZIONE LOCALE:

Prendere un flaconcino di vetro scuro, con tappo ermetico e contagocce e riempiendo per 3/4 con acqua minerale non gasata e per 1/4 con un buon brandy ad almeno 40°, aggiungere le gocce dei rimedi di Bach prescelti. Inumidire con il rimedio la zona da trattare.

PER OGNI DISTURBO……UN FIORE:

  • Infiammazione acuta: otite, congiuntivite, emorroidi, contratture (applicazione sulla cervicali o localmente sulla contrattura) —-> Vervain, Holly, Impatiens (miscelati assieme) impatiens
  • Infiammazione cronica: (localmente sull’articolazione infiammata)—-> Willow Willow
  • Debolezza: (localmente sulla parte)—-> Olive, Centaury centaury1
  • Rigidità dinamica-calda:  Contratture acute, torcicollo, sciatalgia (vertebre C4, L4 e localmente sulla parte rigida)—–> Vervain, Impatiens  Vervain
  • Rigidità statica-fredda: Senza componente infiammatoria, callosità (Localmente sulla parte)—> Rock Water, Water Violet Water violet
  • Dolore intenso dolori di forte intensità e di durata limitata: dolori all’orecchio e ai denti, compressione dei dischi vertebrali, emicrania, nevralgie (a lato della colonna vertebrale)—–> Elm, Holly, Impatiens Ilex aquifolium
  • Dolore continuo: dolori articolari cronici o di altro tipo di lunga durata e moderata intensità (localmente sulla parte dolorante)——> Impatiens, Agrimony agrimonia
  • Congestione-ritenzione: ritenzione idrica, stitichezza, sinusite, congestione nasale (D12, L5, C2  vertebre!) ——> Chicory,  Crab apple, willow chicory1
  • Purificazione: eliminazione in generale (D10, D11, D12, L1, L5 sempre vertebre) —-> Crab apple crab appleT

Questi sono i disturbi più comuni e i relativi fiori! Come ho detto nel post dedicato alla schiena, (che trovate sotto la voce rimedi) Con questi fiori potete trattare alcuni punti della schiena o in alcuni casi applicarlo direttamente sulla zona dolente e in ogni punto ho specificato sia le vertebre che l’applicazione locale! Ora sapete anche quali fiori usare e che a quali creme o gel abbinarli. Spero questo post vi sia utile, se avete dei dubbi o volete altre spiegazioni sul fiori di Bach scrivetemi!!! A presto!!!

Jessica xx

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *