Il mondo della massoterapia!! (Tecnica riabilitativa e preventiva antica)

La massoterapia è tra le tecniche più antiche e diffuse, che si basa principalmente sull’applicazione di massaggi a tutte le parti del corpo per lenire i dolori e decontrarre la muscolatura affaticata o traumatizzata. E’ una tecnica completa e molto richiesta che racchiude vari tipi di massaggi. Secondo me è uno dei migliori rimedi naturopatici! Andiamo a vedere in che gruppi si dividono e qual’è la loro azione sul corpo!

massoterapia

 

Se soffrite di mal di testa o vi fate male andando a sbattere contro lo spigolo di un tavolo, cosa fate?  Strofinate la mano sul punto dolente. Ebbene, state facendo proprio la cosa giusta: vi massaggiate. E’ molto probabile che i nostri bis-bis-bisavoli abbiano compiuto istintivamente la stessa azione centinaio di migliaia di anni fa. Infatti il massaggio è la forma di cura più antica e più semplice. La massoterapia è un trattamento terapeutico che consiste nel trattare o alleviare il dolore di una persona attraverso manovre effettuate con le mani e vari unguenti e oli terapeutici. Attraverso il massaggio si prende coscienza delle tensioni inscritte nel corpo. Queste tensioni sono il risultato di conflitti, stress, stanchezza o cattiva postura. La massoterapia riduce e rimuove delicatamente i “nodi”, sia fisici sia mentali, per un maggior benessere del corpo e della mente, evitando così l’accumulo di tensioni che possono portare a dolori muscolari e articolari o ad altre patologie.

Con le tecniche moderne la massoterapia ha semplicemente migliorato e raffinato il tocco per trasformarlo in un approccio strutturato di prevenzione, relax e trattamento. I principali obiettivi della massoterapia, anche se i tipi di massaggi e filosofie sono diverse, hanno diverse manovre in comune e vanno ad agire su:

  • Favorire il rilassamento (muscolare e nervoso)
  • Migliorare la circolazione sanguigna e linfatica
  • Permettere una migliore assimilazione e digestione del cibo e l’eliminazione delle tossine
  • Permettere il corretto funzionamento degli organi vitali e incoraggiare il risveglio di una coscienza psicocorporea

La massoterapia si pratica soprattutto con le dita e le mani, ma sono utilizzati anche i piedi, i gomiti e persino le ginocchia. Le tecniche di massaggio sono tantissime, se ne contano più di 100, ma esse si possono racchiudere in 5 categorie principali.

Immagine candele

 

I CAMPI DI INTERVENTO E I BENEFICI DELLA MASSOTERAPIA

E’ un momento di relax ma non solo; il massaggio aiuta a ridurre lo stress, prevenire le malattie e migliorare la salute.

Il massaggio ha molti effetti positivi su…..

  • La struttura e la postura del corpo, in quanto: allevia il mal di schiena, rende i muscoli più flessibili ed elastici, aiuta il rilassamento delle tensioni, migliora la mobilità articolare, promuove una maggiore ampiezza di movimenti.
  • Il funzionamento di tutto l’organismo: lenisce e calma; allevia il dolore; migliora la qualità del sonno; aumenta la capacità respiratoria; rafforza il sistema immunitario; migliora la digestione e riduce la costipazione; migliora la circolazione sanguigna e linfatica, e permette una migliore ossigenazione e una migliore eliminazione delle tossine; migliora la salute della pelle.
  • I livelli sensoriali e psicomotori: aumenta la consapevolezza del proprio corpo; risveglia il senso del tatto e acuisce le percezioni; favorisce un maggiore flusso di energia.
  • I livelli psicologico ed emotivo: accresce la consapevolezza delle proprie emozioni; aumenta l’autostima e la valorizzazione personale, contribuisce all’apertura dello spirito e aumenta la resistenza allo stress; riduce l’ansia.

A CHI E’ ADATTA

Il massaggio è utile a molte persone, dai bambini agli anziani. I suoi effetti, che possono essere rilassanti o energizzanti, possono ridurre l’eccitabilità nervosa, alleviare i disturbi causati dallo stress (tra cui mal di schiena, emicrania, stanchezza e insonnia), aumentare la circolazione sanguigna e linfatica e instaurare uno stato di benessere generale. Diversi studi clinici hanno analizzato le molteplici applicazioni terapeutiche della massoterapia e hanno indicato che essa può essere utile clinicamente per diverse applicazioni terapeutiche:

  • Rilassamento: è innegabile che il massaggio rilassi e allenti le tensioni muscolari. Un massaggio ai muscoli libera da tensioni, contratture e scioglie i blocchi che si sono accumulati durante la giornata.
  • Stimolazione linfatica: esso aiuta a eliminare le tossine e le scorie che si accumulano nell’organismo e in caso di ristagno linfatico o cattivo funzionamento del sistema stesso.
  • Benefici sull’apparato cardiocircolatorio: il massaggio permette di ottimizzare la quantità e la qualità del sangue che scorre nelle vene e nelle arterie favorendo l’aumento di flusso ematico e la diminuzione della pressione sui vasi sanguigni: il dilatarsi delle arterie e la diminuzione della frequenza cardiaca hanno un effetto tonico sul cuore.
  • Diminuzione dello stress e delle tensioni muscolari: l’organismo vive uno stato di profondo benessere e molte contratture si sciolgono sbloccando dalle tensioni anche gli altri apparati.
  • Luminosità della pelle: che diventa più sana e bella in quanto col massaggio si eliminano le cellule morte, le scorie e si stimola l’epidermide per l’assorbimento di oli o creme nutrienti. La pelle diventa più elastica e distesa.
  • Benefici in termini di respirazione: un corpo rilassato e decontratto respira meglio in quanto non ha ansia o tensioni che gravano sul diaframma o sui muscoli intercostali.
  • Attenuazione dei blocchi emotivi ed energetici: certe rigidità in ambito emotivo si riflettono sul corpo in misura di contrazioni croniche, cattive posture, tensioni muscolari croniche e relativi blocchi energetici. Il massaggio è in grado di attenuare queste sensazioni e in campo energetico liberare i canali energetici da eventuali blocchi.
  • Benefici all’apparato digerente: il maggior afflusso di sangue e le stimolazioni riflesse sono un grande ausilio per migliorare le fasi della digestione e il buon funzionamento dell’intestino.
  • Attenuazione dei segnali di tensione presenti sotto forma di crampi e spasmi muscolari.
  • Eliminazione delle cellule morte e assorbimento di preparati che nutrono la pelle, in caso di cellulite o ritenzione idrica.

tamponi-caldi-pinda

 

ESISTONO ANCHE CONTROINDICAZIONI

Il massaggio, però, non è consigliabile a chi ha alcuni disturbi, in quanto può provocare l’acutizzarsi dei sintomi. Fate attenzione nei seguenti casi:

  • Se ci sono processi infiammatori acuti in corso.
  • Se si sono subiti traumi recenti (è bene attendere che il tessuto sia sano)
  • In caso di insufficienza cardiaca con edema agli arti inferiori
  • Se si soffre di gravi flebopatie
  • In caso di necrosi
  • Se esistono patologie del sistema nervoso centrale
  • Se sono in corso neoplasie
  • Durante i processi febbrili
  • In presenza di dermatiti o dermatosi

Concludendo io il massaggio lo consiglio a tutti, non riuscirete più a farne a meno!!! Da noi, in Italia non è usato d’abitudine come in altri paesi, non è visto come usanza o cultura,  ma piano piano sta prendendo largo e comincia a farsi apprezzare tra di noi! Io come esperienza personale ho visto i benefici sia a farli, vedevo migliorare le persone che venivano da me, ma anche sottoponendomi ai massaggi ho notato un cambiamento! Provate anche voi, si ha sempre bisogno di avere qualcuno che ci coccoli, e il tempo da dedicare a sè stessi ogni tanto va preso prima che sia troppo tardi!! Le pile vanno ricaricate per affrontare altre sfide e altri problemi della vita, e dovremo arrivarci sempre lucidi, pronti e carichi! Un abbraccio alla prossima!!!

Jessica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *