Impariamo a capire il capello….diremo così addio a capelli indisciplinati, crespi, che si spezzano (utilizzo dei prodotti corretti)

Faccio questo post perchè io in passato avevo sempre i capelli crespi che si spezzavano, non riuscivo a gestirli….e la risposta che ricevevo sempre era perchè li decoloravo, se avessi smesso sarebbero ritornati belli e lucenti, ma così non era….Da quando ho studiato e approfondito la pelle, i prodotti naturali, l’INCI dei prodotti e ho imparato ad avere rispetto di essa, ho fatto lo stesso ragionamento per i capelli, il cuoio capelluto e i relativi prodotti e come risultato non ho mai avuto capelli così belli, asciutti in pochi minuti sani forti e lucenti! Alla base ci sta sempre la conoscenza della pelle del cuoio capelluto e del capello e la scelta di prodotti validi! Spiego anche a voi questo concetto così che possiate tornare ad avere i vostri capelli sani, di nuovo lucidi, ricci se non li avete più ricci come una volta, e mai più crespi che si spezzano!

rapunzel1

Dovete sapere che la pelle del cuoio capelluto è uguale a quella del viso, è la stessa….con la differenza che su quella del cuoio capelluto ci sono più ghiandole sudoripare e sebacee. I capelli sono un prolungamento dello strato corneo, che è l’ultimo strato della pelle, quello visibile ai nostri occhi, quello che possiamo toccare. Ma invece delle lamelle ci sono le squame. Dentro alle squame c’è melanina (il colore che voi vedete) l’acqua (lucentezza), cheratina (robustezza). Se c’è qualcosa che non vi è chiaro, scrivetemi se vi fa piacere faccio un post magari sull’anatomia della pelle per farvi capire di più e farvi più chiarezza!

Quindi la differenza è minima, forse potrete sudare di più ed eliminare più tossine ma questo lo vedremo tra poco! Nei prodotti che scegliete, non serve prenderne in considerazione tantissimi ma pochi ed essenziali. Dobbiamo focalizzarci sul cuoio capelluto per gli shampoo e non sul capello, che è apparentemente “morto” quindi basterà trattarlo con il balsamo, invece la cute, come per la pelle del viso, va trattata con prodotti naturali e delicati. Se non è in salute e non respira bene, il capello ne risente e comincia a diventare spento, crespo, ingestibile!

Per sapere quale shampoo andare ad usare dobbiamo tenere in considerazione e guardare la pelle del viso. Se abbiamo una pelle normale, useremo uno shampoo per capelli normali che contenga piante, oli naturali che sia delicato e faccia poca schiuma!

Se siamo intossinati andremo ad usare uno shampoo detossinante. Come faccio a capire se sono intossinata? La testa e i piedi sono punti di scarico del corpo, quindi è adatto a chi ha un’eccessiva sudorazione con il cuoio capelluto e i capelli grassi. Leggete sempre l’INCI che sia composto da prodotti naturali e non da propylen glicol o altri componenti aggressivi.

Uno shampoo ristrutturante o per capelli colorati, è delicato sul cuoi capelluto e sui capelli già danneggiati da tinte. Rappresenta un efficace rimedio per i capelli secchi,  sofferenti, deboli e rovinati da colori e decolorazioni. Io uso questo tipo di shampoo ricco di piante e oli senza sostanze aggressive e i miei capelli sono tornati forti e lucenti.

Poi se cercate bene, alcune ditte naturali hanno loshampoo per cute delicata o reattiva e i capelli delicati, sono formule lenitive che calmano e contrastano la sensibilità della cute. Attenua prurito e arrossamenti e desquamazioni rispettando il film idro lipidico. Un po’ come le creme per la pelle del viso. Anch’esso formulato con piante e oli delicati e senza parabeni e siliconi. 

Se volete imparare a leggere l’INCI lo trovate in un post che ho pubblicato dedicato appunto ad imparare come leggerlo e riconoscere gli ingredienti aggressivi.

Per quanto riguarda poi la cura del capello scegliete balsami. Sono stati ideati perchè durante il lavaggio dei capelli, oltre alle impurità, viene asportato anche il normale livello di sebo che la cute produce naturalmente; inoltre i capelli possono essere rovinati dai ripetuti trattamenti come tinte, decolorazioni, permanenti e stirature; Il balsamo rende i capelli più morbidi e luminosi, diminuisce il senso di elettricità statica, aumenta l’aderenza della cuticola al fusto, mantiene la giusta struttura a strati sovrapposti favorendone la pettinabilità e prevenedo la formazione di doppie punte. Inoltre utilizzare il balsamo dopo lo shampoo e’ consigliato per proteggere i capelli dalle aggressioni esterne come lo smog, il fumo, gli agenti atmosferici, la polvere e l’uso frequente o scorretto di asciugacapelli e di piastre liscianti. Scegliete balsami che contengono oli ed estratti vegetali con proprietà emollienti, ristrutturanti, districanti e lucidanti. Diffidate dalle etichette e leggete la loro carta d’identità…l’INCI!!!

IMPACCO PRE -SHAMPOO PER CAPELLI SECCHI CRESPI CHE SI SPEZZANO:

olio-argan_69826924_650x429

Per intensificare l’azione dei prodotti per capelli e per averli morbidi brillanti e facili da asciugare, si può fare un impacco pre-shampoo con:

  • olio di argan

oppure:

  • olio di mandorle dolci

Lo applicate puro su tutti i capelli, dalla base alle punte. Quando sono tutti pieni di olio mettete una pinza e lo lasciate in posa 20-30 minuti. Potete comunque muovervi in casa e fare le vostre cose perchè hanno la pinza quindi sono legati! Alla fine del tempo di posa sciacquate grossolanamente e procedete come di norma con il lavaggio dei capelli con lo shampoo! Sentirete subito la differenza! Potete fare l’impacco una volta a settimana oppure la prima volta che li lavate subito dopo aver fatto il colore che magari sono un po’ più secchi del normale!

Spero questo post vi sia utile, fatemi sapere cosa ne pensate e se avete dubbi o domande non esitate a scrivermi! A presto!

Jessica

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *