Le basi per avere la pelle del viso bella e luminosa (distinguiamo i vari tipi di pelle)

clima

Freddo, caldo, pioggia, neve; stress, inquinamento e altre aggressioni ambientali durante il giorno, la nostra pelle può dover sopportare molto. Per questa ragione ha bisogno di una protezione particolare che completi, come terzo passo, le prime due fasi della mattina: DETERGERE E RINFORZARE.

Detergere significa respirare profondamente…

detergere viso

Detergere il viso equivale a respirare profondamente. Libera la pelle da impurità e cellule morte e costituisce la base del concetto di trattamento olistico. La pelle risplende di nuova freschezza, è luminosa e pulita in profondità e ha un incarnato sano e roseo. Bisogna cercare un latte detergente o una crema detergente che abbia certi valori come ho spiegato nel post dedicato all’INCI o sia fatto in casa; così sapete con esattezza come è stato preparato!  Al mattino e alla sera è di importanza fondamentale, perché costituisce la pulizia di base. Purifica la pelle e la prepara delicatamente alle due fasi successive del rituale: RINFORZARE E TRATTARE.

E non sarà solo la pelle a respirare profondamente: anche noi avremo una sensazione di sollievo e avremo creato le premesse per una bellezza autentica naturale. Non sentirete più quella sensazione della pelle che “tira” se userete un latte detergente che rispetti la vostra pelle!

Quando la vostra pelle ha bisogno di un sostegno…

RINFORZARE

tonico viso

La pelle non è soltanto lo specchio della nostra anima, per noi funge anche da mediatrice con il mondo esterno: ci protegge dagli influssi ambientali, compensa le oscillazioni di temperatura e trasmette gli stimoli che riceviamo attraverso il tatto. Questo solo per citare alcuni dei suoi compiti fondamentali, per il cui svolgimento le è d’aiuto ricevere un sostegno. Le lozioni o per voi conosciute anche come (tonico, la cui differenza sta che i tonici alle volte contengono alcool, mentre le lozioni no) stimolano le forze intrinseche della pelle e sono ideali come secondo passo del trattamento, dopo la detersione di base della mattina e della sera. Sono prive di grassi, applicarle è un rituale veloce ed efficace. Scegliete quelle con pregiate composizioni a base di piante officinali che attivano il metabolismo cutaneo. A base acquosa le loro composizioni lasciano respirare la pelle e contribuiscono a conferire luminosità all’incarnato. In più riportano il Ph della pelle alla sua normale acidità!

Protetta durante il giorno con l’uso delle creme…

viso crema

Proprio per i fattori climatici e ambientali sono stati create le creme per il giorno, per aiutare la pelle a proteggersi da tutto ciò che è dannoso per la sua salute che proviene dall’esterno. Gli estratti di piante officinali attivano il naturale apporto di idratazione alla pelle, mentre oli e cere preziose la avvolgono proteggendola, senza tuttavia ostacolare la sua naturale respirazione. Per questo anche qui cercherete una crema che rispetti la pelle e contenga solo ingredienti “buoni”. I trattamenti per il giorno sono molteplici, proprio come lo siete voi. Indipendentemente dalla condizione di pelle che tendete al avere in base alle fasi della vita che attraversate, le pregiate composizioni trasmettono alla pelle l’impulso di cui necessita per rigenerarsi con le proprie forze. Per questo non bisognerà usare sempre e solo una crema ma variare in base a come sarete voi in quel momento e alla fase della vita, clima e ambiente che state attraversando.

Offrite alla vostra pelle una crema adeguata, per iniziare la giornata rilassati e protetti

trattamento per la notte…

notte luna

La forza della notte….

La notte è il momento della quiete, il momento del respiro profondo. Corpo, spirito e anima si avvalgono del sonno per riposarsi e rielaborare le impressioni ricevute durante il giorno. Anche la nostra pelle ha bisogno di quella fase di riposo. Impiega le ore della notte per rinnovare le proprie cellule e nel contempo per eliminare i residui metabolici attraverso i pori. Durante la notte non necessita di essere protetta dagli influssi ambientali, ma deve avere la possibilità di rigenerarsi con le proprie forze e di respirare liberamente. Una crema rallenterebbe soltanto i suoi processi, interrompendone i ritmi naturali. Dopo la detersione della sera, applicheremo dunque il trattamento per la notte a base acquosa, che contenga essenze vegetali stimolanti e strutturanti: la lozione!! E per la pelle matura applicheremo un siero. Di tanto in tanto, tuttavia, la nostra pelle ha bisogno anche di un trattamento particolare. Coccolatela con dei trattamenti in fiale o trattamenti per la notte, ricordano alla pelle i propri naturali processi di rinnovamento, attivi durante la notte.

Regalate alla vostra pelle il tempo per respirare profondamente. Vi sveglierete la mattina freschi di nuova energia.

Impariamo a classificare le condizioni che la pelle può presentare:

  • Pelle normale: fresca, vellutata, rosea, compatta, non sensibile, con la zona-T solo leggermente grassa, priva di scorie, uniforme.

 

  • Pelle secca, povera di idratazione: compatta, povera di idratazione e sebo, soggetta a una precoce formazione di rughe sottili, con sensazione di tensione, piuttosto spenta.

 

 

  • Pelle molto secca, sensibile, che necessita di protezione: pori fini, pelle sottile, molto povera di idratazione e di sebo, soggetta ad una precoce formazione di rughe sottili, pruriti e desquamazioni, arrossata, con tendenza a presentare infiammazioni ed eczemi.

 

  • Pelle sensibile: arrossata, con discromie, sottile, eventualmente anche con rossori costanti nella zona delle guance e del naso (dilatazione capillare), con pruriti e desquamazioni.

 

 

  • Pelle mista sensibile: sensibile, arrossata, sebo eccessivo nella zona T, pori dilatati, eventualmente impura, zona delle guance secca.

 

  • Pelle mista: zona T impura, pori dilatati, con tendenza a diventare grassa, zona delle guance secca.

 

 

  • Pelle grassa, impura: pori dilatati, con una veloce produzione di sebo, impurità.

 

  • Pelle matura: affievolimento dell’elasticità cutanea, formazione di rughe sottili, ingente secchezza, eventuale costante arrossamento della zona delle guance e del naso (dilatazione capillare), pelle sottile, discromie (determinate dal climaterio, discromie dovute all’età).

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *